Get Adobe Flash player

Il moto di Marte

Per accorgersi di questo moto irregolare dei pianeti non basta dare un'occhiata frettolosa in cielo e neppure osservare la volta stellata per una sola notte: in questo caso infatti quello che si osserverebbe sarebbe solo il moto diurno comune a tutti gli astri. Per accorgersi del fatto che i pianeti sono davvero "astri erranti" è necessario effettuare una serie di osservazioni alla stessa ora: solo così infatti ci si accorge che la posizione degli astri cambia in modo non uniforme.Qui viene presentata l'animazione del moto del pianeta Marte sullo sfondo delle stelle fisse tra il novembre 1996 e l'agosto 1997 (il link porta a una pagine del sito di Nick Strobel sull'astronomia). E' importante capire che il moto che l'animazione presenta non è il movimento del pianeta nel corso di una sola notte (in questo caso si muoverebbero anche le stelle) ma la ricostruzione che si ottiene segnando a intervalli di una settimana la posizione del pianeta rispetto alle stelle delle costellazioni in cui si trova.
Il pallino rosso che si sposta è Marte (ogni pallino indica la posizione del pianeta a distanza di una settimana), i pallini neri di varie dimensioni sono le stelle e le linee che uniscono alcune stelle indicano le costellazioni, indicate col nome scientifico latino (in particolare si vedono la costellazione del Leone e quella della Vergine. Un'eccellente animazione infine si trova nel sito dell'IMISS Istituto e Museo di Storia della Scienza).

Questo sito fa uso di cookies di terze parti (Google e Histats) oltre che di cookies tecnici necessari al funzionamento del sito . Per proseguire la navigazione accettate esplicitamente l'uso dei cookies cliccando su "Avanti". Per avere maggiori informazioni (tra cui l'elenco dei cookies) cliccate su "Informazioni"