Get Adobe Flash player

Tommaso d'Aquino, De Ente et Essentia

Indice dell'articolo

PROEMIO
Poiché un piccolo errore fatto in principio diventa grande alla fine, come dice Aristotele" nel primo libro del De coelo et mundo, e poiché l'ente e l'essenza sono ciò che vengono concepiti per primi dall'intelletto, come dice Avicenna nel primo libro della sua Metafisica, per non essere tratti in errore dal non conoscere queste cose e per sciogliere la loro difficoltà bisogna spiegare che cosa si intende con il nome di essenza e con quello di ente, come si trovino nelle diverse realtà e come si riferiscano ai concetti logici, cioè al genere, alla specie e alla differenza.
Poiché dobbiamo arrivare alla conoscenza delle cose semplici partendo da quelle composte, e partendo da quelle posteriori giungere a quelle anteriori in quanto è metodo didattico più conveniente per quanti iniziano iniziare dalle cose più facili, così è opportuno procedere dal significato di ente a quello di essenza.

Questo sito fa uso di cookies di terze parti (Google e Histats) oltre che di cookies tecnici necessari al funzionamento del sito . Per proseguire la navigazione accettate esplicitamente l'uso dei cookies cliccando su "Avanti". Per avere maggiori informazioni (tra cui l'elenco dei cookies) cliccate su "Informazioni"